Alla scoperta della capitale del Barocco. Benvenuti a Noto

Aggiornamento: 26 mar 2021

A soli 20 minuti di distanza da Dimora Calauriia si trova una delle città più importanti dal punto di vista del barocco siciliano, chiamata con l'appellativo di capitale del barocco; Noto.


Porta Reale è il modo migliore per iniziare la visita in questa splendida città. Vi consigliamo dunque di parcheggiare l'auto nelle strade limitrofe alla villa comunale di Noto.

Porta Reale dunque è un arco di trionfo risalente all’800, progettato e costruito in occasione della visita del Re delle Due Sicilie, Ferdinando II di Borbone.


La strada che attraversa Porta Reale è corso Vittorio Emanuele dove una sequenza di splendidi edifici barocchi si affacciano: Piazza dell’Immacolata, sormontata da un’ampia gradinata che porta alla splendida chiesa di San Francesco all’Immacolata, opera dall’architetto Francesco Sinatra, fiancheggiata dal Monastero benedettino del Santissimo Salvatore


Poco dopo sulla sinistra potete ammirare la chiesa di Santa Chiara, una architettura barocca di altissimo pregio.

L’interno della chiesa, con numerose decorazioni, putti e stucchi, è considerato uno dei più

importanti dell’intera Sicilia per lo stile architettonico barocco. Da non perdere poi il panorama

dalla terrazza di questo edificio!


Continuando sulla destra avrete l'opportunità di ammirare la cattedrale Di San Nicolò che risulta essere il principale centro di culto e storicamente il più importante della città .


Durante questa visita alla città potete anche visitare la chiesa di San Carlo con la sua caratteristica facciata convessa e Piazza XVI Maggio, dominata da un lato dalla chiesa di San Domenico e dall’ex convento dei Domenicani.


Il Barocco siciliano di Noto non si esprime solo in superbi edifici religiosi: i palazzi e le dimore

nobiliari sono gioielli altrettanto preziosi e di magnificente bellezza.

Tra questi spiccano Palazzo Ducezio, sede del Municipio, progettato nel 1746 da Vincenzo Sinatra che trasse ispirazione da alcuni palazzi francesi del XVII secolo.


Un altro splendido edificio è Palazzo Nicolaci di Villadorata ha un’incantevole facciata, ornata da

un ampio portale fiancheggiato da due grandi colonne ioniche e sormontato da un gruppo di

balconi sorretti da mensoloni diversi uno dall’altro e ornati con leoni, centauri, cavalli alati,

chimere, putti e sirene.


Ultimo ma non per importanza è Palazzo Castelluccio, ricostruito in stile neoclassico alla fine del XVIII secolo per i marchesi omonimi che presenta splendide stanze affrescate e per la loro bellezza questi ambienti sono stati utilizzati come set di diverse fiction, tra cui Il commissario Montalbano, tratto dai famosi romanzi di Andrea Camilleri.


Consigliamo la sosta al CAFFE' SICILIA di Corrado Assenza, a fianco del palazzo Ducezio per degustare la migliore pasticceria siciliana: ottimo il cannolo, sublime la cassata e deliziose granite alla mandorla, ai gelsi neri, al limone verdello e al bergamotto.


EVENTI: L’INFIORATA DI NOTO


Evento dell'infiorata di Noto

L’appuntamento fisso è per il terzo fine settimana di Maggio, quando per via

Nicolaci vengono esibite le opere degli artisti floreali: riproduzione di famosi dipinti o

originali disegni non importa, ciò che conta è che siano tutti creati dal genio del proprio

autore utilizzando petali di fiori.